dalla IV I

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Abbiamo deciso di scrivere una storiella che contenga i nomi di tutti noi, leggetela:
Mi trovavo a passeggiare alle prime ore del mattino in una strada desolata. Ancora riuscivo a scorgere la RUGIADA sui vetri delle macchine e, una fresca ARIOLA che preannunciava la stagione invernale, accompagnava il mio cammino.
Continuando la mia marcia per il sentiero cominciai a guardarmi ansiosamente intorno e girando gli occhi in maniera frettolosa riuscii a scorgere a malapena gli occhi di un FALCO sul pIZZO di un albero quasi del tutto spoglio per l’avvento della stagione autunnale.
Capii di trovarmi in un vero e proprio sentiero di bosco quando alla mia sinistra vidi un quadrupede correre in modo incredibilmente VELOCE: doveva probabilmente trattarsi di una VOLPE.
Terminato il sentiero boscoso mi ritrovai completamente solo sull’argine di un CANALE colmo d’acqua proveniente sicuramente da una fresca sorgente. Avevo ormai perso il mio senso dell’orientamento, quando da lontano vidi avanzare verso di me la figura di un VECCHIONE con un grosso CAPPELLIERI marrone sul capo, che sembrava una tipica coppola.
Incrociando il mio cammino con il suo lo fermai per chiedergli indicazioni, rimanendo per qualche minuto a parlargli e osservando la sua folta barba bianca. Da questo BUONINCONTRO capii che si trattava dell’ex pittore Nicola PAGANO che mi indicò la strada per l’uscita suggerendomi di fermarmi a mangiare in un ristorante situato sulla costa della località di LORETO, a pochi chilometri da lì, che per pranzo proponeva un ottimo menù DI MARINO.
Arrivato sul posto mi sentii un po’ a disagio per la grande lussuosità che lo caratterizzava: da un lato vi erano una serie di moto di lussoo, e dall’altro CERASUOLO una FERRARI circondata da gente.
A questo punto con aria timida, CAPASSO dopo CAPASSO, mi avvicinai all’entrata del ristorante, sulla quale era posizionata una grossa insegna dove c’era scritto il nome “Add’ O’ CACACE’”.
Fuori all’ingresso, in mezzo a tutta quella gente che godeva delle proprie ricchezze felicemente, scorsi la faccia triste di un giovane che, dopo essere stato probabilmente LICENZIATO dal suo incarico di cameriere, sedeva su un carro di dimensioni molto piccole, quasi da potersi definire un CARRINO.
Avrei tanto voluto interessarmi di lui ma la mia fame me lo proibì, spingendomi dritto nel ristorante.
Dopo essermi tranquillamente seduto al tavolo, si avvicinò a me un uomo di nome Carlo, chiamato anche CARLONE dai suoi colleghi per la sua grossa stazza fisica, che mi elencò le prelibatezze giornaliere. Nonostante ci fosse stata la possibilità di scegliere freschi spaghetti al sugo di TOTARO e numerosi secondi accompagati da un contorno di piselli e FAVARULO, decisi di scegliere i miei classici e semplici gnocchi alla SORRENTINO.
Nell’attesa che mi arrivasse il piatto ordinato, il mio occhio cadde su un quadro ESPOSITO in maniera evidente sulla parete di un MUROLO. Era un quadro che rappresentava la figura DE MARIA vergine e alla base del quale era possibile leggere la firma dell’autore Giuseppe TRANCHINI carissimo amico del celebre poeta IPPOLITO Pindemonte.
Mangiando il mio piatto avidamente, sentii il bisogno di bere un sorso d’acqua e in maniera discreta chiesi al cameriere un cavaNAPPI non riuscendo ad aprire la bottiglia manualmente.
Terminato il pasto mi venne proposto un tipico dolce del posto conosciuto come “ La Zampa Del GALIERO” prevalentemente caratterizzato da cioccolato, mandorle e latte di VACCARO, specialità dello chef VARRIALE.
Finito di mangiare pagai il conto e uscii dal ristorante sazio e soddisfatto per incamminarmi verso casa.
La mia giornata però non terminò qui poiché sulla strada di ritorno fui rallentato da un lungo traffico dovuto alla presenza di un palazzo che era stato raso al PETRAZZUOLO a causa della sua instabilità.
Arrivato infine nella mia abitazione rimasi a lungo sul mio letto a pensare a questa mia giornata. Vorrei che giornate come questa potessero non finire mai!

Buone Vacanze ????????

Allegati

Non sono presenti allegati in questo articolo

Contatti